Meno. basta meno.

c6a06db14e57e3d3e425e747447b3afdSi aspettano sempre le disgrazie per riflettere.
Davanti a una disgrazia ci si ricorda di come si dovrebbe essere per diventare persone migliori.
È il dolore, di qualcun altro o il nostro (se è di qualcun altro meglio), a muovere le coscienze.
Ma perché non facciamo che ci proviamo sempre a essere un po’ meglio?
Non parlo di grandi gesti, mica dobbiamo necessariamente partire in missione per salvare bambini del terzo modo.
Serve molto meno.
Basterebbe dire grazie, per favore e ti voglio bene, più spesso.
Non dobbiamo per forza scoprire la cura per il cancro o imitare le gesta di Madre Teresa di Calcutta.
Serve molto meno.
Basterebbe sorridere al portiere al mattino o rispettare i semafori.
Non siamo costretti a essere buoni e pazienti trecentosessantacinque giorni l’anno.
Nessuno ci obbliga, ma potremmo provare a dire la verità di tanto in tanto e rispettare gli altri a giorni alterni.
Meno, meno. Basta meno.
Non rimandare un abbraccio, per esempio.
La cosa complicata è non aspettare che lo facciano prima gli altri.

Annunci