Il mio parrucchiere è più bravo di Freud

olivia3

La medicina, la stregoneria e la filosofia da secoli cercano di risolvere il mistero dei misteri: comprendere la psiche di una donna.
Freud ci ha passato l’intera esistenza a studiarla: ha scoperto l’inconscio e inventato la psicanalisi, arrovellandosi a scoprire quali fossero i suoi bisogni, quali gioie la potrebbero rendere felice e, soprattutto, quale espediente alchemico potesse salvarla dall’isteria (con tutto il rispetto Signore, ma è risaputo che in noi l’isterismo è congenito, no?).
Se solo Sigmund avesse saputo usare spazzola e phon, forse si sarebbe risparmiato di darsi fin troppo da fare, per nulla.
Non trovate il parallelismo? E allora vi aiuto io.
Dallo psicanalista arrivi, ti stendi su un lettino e cominci a parlare a ruota libera, aspettando chevengano fuori le cause di tutti i tuoi malesseri esistenziali e, come per magia, i tuoi problemi si dissolvano nel nulla.

Più o meno quello che succede in un salone di bellezza, infondo.
Dal parrucchiere arrivi, ti siedi su una comoda poltrona e racconti della tua vita, con annesse e connesse paturnie. È più una terapia di gruppo, che una seduta: perché racconti della tua vita, delle tue preoccupazioni e di quello che ti affligge o ti rende felice. E le altre stanno lì ad ascoltarti, e a loro viene spontaneo, mica le devi pagare. Mentre il parrucchiere è lì, ma mica ha in mano una penna e un blocchetto per gli appunti, piuttosto lui tiene tra le dita il pennello per stenderti la tintura. È così rilassante quando ti carezzano la testa e i capelli… E dopo aver raccontato delle tue nevrosi, ascolterai quelle delle altre e confronterai con loro i tuoi drammi giornalieri, scoprendo che non sei la sola a soffrine, che non importa quanti zeri abbia il tuo conto corrente, lo stato civile della tua carta d’identità o il tuo passato familiare, e così ti potrebbe capitare di trovare una nuova amica con cui scambiare consigli di bellezza, e di vita. E solo allora ti sentirai meglio.20140308-130611.jpg Anche perché quando esci da lì ti senti pure più bella. Per carità, non me ne vogliano gli psicologi: infondo i trattamenti prevedono in entrambi i casi parcelle salate. Ma la mente non è sanase il corpo non è sano. E bello. E questo lo dicevano pure i filosofi, oltre duemila anni fa.

Non me ne volere, per carità, ma non ci hai capito nulla mio caro Freud: e per questo il mio parrucchiere è più bravo di te!

http://www.grazia.it/itblogs

Annunci