Biscottina Caramellata e Il Principe Lavanda

foto(4)

C’ era una volta in un luogo lontano chiamato Velinopoli una squisita donzella dalla chioma mesciata. Il luogo incantato era popolato da bellissimi cavalieri che dalla nascita si distinguevano per aver gli addominali già formati e creature femminili celestiali dalla chioma lunga e lo shatush. Era un posto dove regnava l’ estetismo, nell’aria si odeva l’ancestrale musica dello stacchetto di “Uomini e Donne”, e la giunta comunale organizzava concorsi di bellezza con in palio crociere nei mari dei Caraibi. Gli abitanti di Velinopoli erano tutti di una bellezza disarmante: sorriso turbodent, esenti da rughe, corpi da divinità dell’olimpo (tutti gli altri non in possesso di tanta beltà venivano spediti nella torre e messi ai lavori forzati) e rigorasamente con il Q.I. sotto la media. Trascorrevano il tempo ad ammirare la loro immagine riflessa e erano impegnati in attività socialmente utili come esibirsi ai casting.

Biscottina Caramellata aveva vinto per tre anni consecutivi il titolo di Miss Fava e il suo cuore apparteneva al Principe Lavanda, eroe senza (una) macchia (ma tante), biondo con gli occhi azzurri vitrei, una spiccata dote nell’arte del tradire e un curriculum di tutto rispetto per aver partecipato nel ruolo di comparsa non parlante in 176 programmi televisivi. I due si erano incontrati a un provino per partecipare alla 45sima edizione di un realty show. Amore a prima vista. Soprattuto per lei. Lui continuava a vederne tante.

Non poche peripezie aveva superato Biscottina per diventare la dama ufficiale , la concorrenza era spietata. Aveva sfidato a duello le altre concorrenti a suon di minigonna, aveva giocato la carta della seduzione, quella della provocazione, quella dell’estorsione e infine ,quella in cui si distingueva meglio… quella della disperazione. I continui impedimenti non la avvilivano e nella storia Madame Fava Bovary verrà ricordata come esempio di perseveranza e dedizione.  Tutte quelle ore spese a caricare il reportage della sua storia d’amore sui social network e le continue lotte per essere conclamata principessa saranno di esempio alle future generazioni.

E poi un giorno…

(To be continued)

Annunci